user_mobilelogo

LA SESTA SERATA 

24.3.18 Black Power Revolution

 

Dejavu & Meron in concerto

La rivoluzione:

“Say It Loud – I'm Black and I'm Proud” (in italiano: "Dillo forte: sono nero e ne sono fiero"), è un brano che James Brown pubblicò come singolo nel 1968. Il pezzo venne scritto dal sassofonista Alfred "Pee Wee" Ellis, che faceva parte della band di James Brown, in un periodo in cui era attivo il movimento per i diritti civili degli afroamericani  ed infuriavano le lotte dei neri per riscattare i propri diritti. Infatti, nonostante l'approvazione del Civil Rights Act del 1964 che, tra le altre cose, aveva abolito la Segregazione razziale nelle scuole, e l'approvazione nel 1965 del Voting Rights Act, promosso da Martin Luther King, in cui veniva abolita la discriminazione per le  votazioni negli USA, la strada per la completa integrazione degli afroamericani era ancora lunga. La canzone divenne l'inno non ufficiale del movimento Black Power.  «..Noi ora chiediamo una possibilità di fare le cose per noi stessi, siamo stanchi di battere la testa contro il muro e lavorare per qualcun altro ... » James Brown, attacca i pregiudizi razziali verso i neri negli Stati Uniti, per promuovere l'autostima  degli afroamericani e la necessità di un cambiamento di mentalità.

Lo spettacolo:

Langston Hughes, scrittore afro-americano scriveva in una delle sue poesie: “Che accade di un sogno differito? Si prosciuga Come uva al sole? O suppura come  una piaga – E poi spurga? Puzza come la carne guasta? O s’incrosta di zucchero –  Come un dolce allo sciroppo? Forse cede soltanto Come un grosso peso. Oppure esplode?  Marvin Gaye, The Isley Brothers, Gil Scott-Heron, Curtis Mayfield, Nina Simone, the Staple Singers, Sly and The Family Stone, Steve Wonder sono tanti i protagonisti nel campo della musica che abbracciano questo spirito di rivolta e lo mettono nei loro pezzi. Stasera ripercorreremo alcune di queste tappe con un gruppo decisamente black. Gruppo collaudatissimo e voce autentica e perfetta per il tema della serata.  

 

La band:

Meron Mulugeta voce

Francesco Paciola batteria

Guido Paciola chitarra

Mario De Lio tastiere

 

 

  

Videoinstallazione di Mauro Nigro

 

Il libro:

“Keep on Pushing: Black Power Music from Blues to Hip-Hop” di Denise Sullivan

La frasi:

"What happens to a dream deferred?  Does it dry up Like a raising in the sun? Or fester like a sore – And then run? Does it stink like rotten meat? Or crust and sugar over – Like a syrupy sweet?  May be it just sags Like a heavy load.  Or does it explode?" ​ Langston Hughes

Il film:

“The Black Power Mixtape 1967-1975″ di  Göran Olsson (2011)

 Le immagini: